dott.Rauch-infiammazione-degenerazione

Agave Farmaceutici ha avuto il piacere di partecipare alla prima edizione della “Pain Fight Arena: Nutraceutica nel dolore muscoloscheletrico e neuropatico periferico”, tenutasi Sabato 5 Maggio a Firenze presso l’Ospedale Santa Maria Nuova.

L’evento, nato dalla necessità di fare chiarezza sui vari approcci nutraceutici nell’ambito del dolore da osteoartrosi e da neuropatie periferiche, è stato suddiviso in 2 parti: la prima relativa al trattamento delle neuropatie periferiche, la seconda è dedicata agli approcci nutraceutici nel trattamento del dolore osteoarticolare.

In particolare, su questo tema il Dottor Salvatore Rauch -Specialista Ortopedico dell’Ospedale Privato Accreditato Casa di Cura Villa Erbosa di Bologna- ha presentato la sua esperienza nel trattamento di pazienti affetti da condropatia e artrosi. In quest’ottica, ha puntato l’attenzione sulla necessità di agire in maniera completa e bilanciata sui 2 aspetti che caratterizzano questa patologia: l’infiammazione e la degenerazione.
Pertanto sono stati presi in esame alcuni principi attivi:

  • BROMELINA che stimola la produzione di Citochine Antiinfiammatorie (PGI2 e PGE1), contrasta la flogosi e l’edema e, allo stesso tempo, promuove la proliferazione dei Condrociti.
  • BOSWELLIA FITOSOMA (CASPEROME®) costituita da Acidi Boswellici standardizzati che bloccano l’enzima 5-lipossigenasi -uno dei principali responsabili del processo infiammatorio- e inibiscono l’attivazione delle Metalloproteasi artefici della distruzione cartilaginea.
  • OPTIMSM®, MetilSulfonilMetano di nuova generazione ottenuto attraverso processi di distillazione che impedisce la formazione delle Citochine Proinfiammatorie -coinvolte sia nella progressione del processo infiammatorio sia nella produzione delle Metalloproteasi- e facilita la formazione di ponti disolfuro migliorando la resistenza della trama collagenica.
  • BIOCELL COLLAGEN®, Collagene Idrolizzato di tipo II ricco di Acido Ialuronico a basso Peso Molecolare, che contribuisce al mantenimento del trofismo cartilagineo.

In conclusione, è emersa la validità di un approccio che consideri un INTERVENTO CONTEMPORANEO sui due aspetti della patologia artrosica –INFIAMMAZIONE e DEGENERAZIONE- e la necessità che tale approccio sia caratterizzato da:

  • ATTIVI SCIENTIFICAMENTE ACCREDITATI
  • STANDARDIZZAZIONE DA BREVETTI INTERNAZIONALI
  • DOSAGGI ADEGUATI.

Siamo orgogliosi di aver preso parte a questo importante evento e cogliamo l’occasione per ringraziare tutti gli intervenuti.

Ti possiamo consigliare..