figura maschile con articolazioni infiammate e doloranti

Per proteggere correttamente le cartilagini occorre prestare attenzione al loro trofismo apportando collagene idrolizzato e acido ialuronico e allo stesso tempo contrastare l’infiammazione, che alimenta la degenerazione cartilaginea. Il quadro clinico, spesso, si caratterizza anche per la presenza di gonfiore (edema) e dolore sui quali è necessario intervenire. Quindi, un intervento completo deve prevedere, l’impiego contemporaneo di specifici principi attivi capaci di agire in sinergia.

– BIOCELL COLLAGEN®, Collagene Idrolizzato di tipo II ricco di Acido Ialuronico a basso Peso Molecolare, che agisce sul trofismo cartilagineo.

– BOSWELLIA FITOSOMA (CASPEROME®) costituita da Acidi Boswellici standardizzati, inseriti in complessi di fosfolipidi, che ne facilitano l’assorbimento e ne aumentano la biodisponibilità. Gli acidi boswellici sono in grado di bloccare l’enzima 5-lipossigenasi, uno dei principali responsabili del processo infiammatorio, con conseguente blocco della sintesi dei leucotrieni. Gli Acidi Boswllici, inoltre, inibiscono l’attivazione delle Metallo Proteasi, enzimi responsabili della distruzione della matrice cartilaginea.

– BROMELINA enzima estratto dal gambo dell’ananas che stimola la produzione di Citochine Antiinfiammatorie (PGI2 e PGE1) e contrasta la flogosi e l’edema. Inoltre, l’attività antiinfiammatoria della Bromelina è legata in particolar modo alla sua attività enzimatica, calcolata in GDU; quindi è opportuno scegliere una Bromelina ad elevata GDU, a garanzia di una maggiore efficacia d’azione.

– OPTIMSM è un MetilSulfonilMetano (sostanza donatrice di zolfo altamente biodisponibile) distillato, che garantisce la completa biodisponibilità, efficacia e tollerabilità. La sua attività anti-infiammatoria si esplica inibendo la formazione delle Citochine Proinfiammatorie, coinvolte sia nella progressione del processo infiammatorio sia nella produzione delle Metalloproteasi.

La scelta di impiegare 4 attivi accreditati e ad alti dosaggi è necessaria per garantire un’azione più rapida sulla degenerazione cartilaginea e sulla sintomatologia dolorosa perché interviene a più livelli della cascata infiammatoria.



Ti possiamo consigliare…