curcumaLA CURCUMA
La curcuma è un genere di pianta (appartenente alla famiglia delle Zingiberacee) usata da millenni nella medicina ayurvedica indiana. Tante sono le sue proprietà benefiche: può essere utilizzata per contrastare le malattie infiammatorie, le malattie degenerative (Alzheimer, Parkinson), il cancro e il diabete. Ciò che in pochi sanno però è che la curcuma è anche un antidepressivo naturale: la curcumina è infatti in grado di incrementare i livelli di serotonina e dopamina, due neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione dell’umore. Secondo diversi studi, l’assunzione di mille milligrammi al giorno (un grammo) di questo principio attivo, può alleviare le manifestazioni depressive.

LA RICERCA
I ricercatori del Department of Pharmacology of Government Medical College in Bhavnaga (India), hanno evidenziato che la Curcuma ha un’efficacia paragonabile alla fluoxetina (Prozac®) nel trattamento dei disturbi depressivi maggiori. Lo studio è stato condotto su 60 pazienti divisi in tre gruppi: il primo gruppo assumeva del Prozac, il secondo curcumina (1 grammo), il terzo sia Prozac che curcumina. Dopo 6 settimane il gruppo che assumeva curcumina ha evidenziato miglioramenti simili a quello ricevente Prozac; il gruppo che aveva assunto entrambi ha mostrato miglioramenti ancora più evidenti.

CURCUMINA COME IL PROZAC
I dosaggi utilizzati nello studio, sono 20 mg di fluoxetina e 1000 mg di curcumina (1 grammo): quest’ultima, tuttavia, non presenta i gravi effetti collaterali che si riscontrano in un farmaco come il Prozac, oltre ad avere numerosi altri benefici per la nostra salute. La depressione è collegata anche a ridotti livelli di BDNF (Fattore neurotrofico celebrale) e a un restringimento dell’ippocampo, la zona del cervello sede dell’apprendimento e della memoria. La curcumina aumenta i livelli di BNDF e modula i livelli dei neurotrasmettitori serotonina e dopamina, coinvolti nei processi di regolazione dell’umore.
E’ importante capire che la natura può davvero aiutarci, nella maniera più semplice (ed efficace) possibile.