528230_508461065867598_1166122051_n
Vi è mai capitato, dopo una lunga giornata di lavoro e, in particolare, con l’arrivo della stagione calda, di percepire formicolii, pesantezza, gonfiore e bruciore alle gambe e ai piedi?

Questi disturbi sono accomunati da una condizione comune, che si presenta con il rallentamento del flusso di sangue nelle vene, denominata stasi venosa. In questa situazione, il sangue non riesce a risalire verso il cuore e causa una eccessiva dilatazione delle vene, le cui pareti perdono elasticità e lasciano fuoriuscire, negli spazi tra le cellule, un eccesso di liquidi. Questi liquidi, se in quantità eccessive, possono essere difficilmente riassorbiti dal sistema linfatico.

Dato che le gambe sono il punto più declive del corpo, è qui che si verificano le principali manifestazioni di questo disturbo, che prende il nome di insufficienza venosa cronica o di insufficienza veno-linfatica.

Le cause dell’insufficienza venosa cronica possono andare da uno stile di vita non adeguato (scorretta alimentazione, fumo di sigaretta, sedentarietà) ad una predisposizione genetica (ereditarietà).
I sintomi del disturbo nelle sue fasi iniziali sono, appunto: gonfiore alle gambe (e quindi edema), sensazione di bruciore e prurito, crampi notturni, pesantezza e stanchezza; generalmente questi sintomi sono transitori ma, in alcuni casi, il disturbo può cronicizzare e causare manifestazioni cliniche di difficile risoluzione.
Per questo motivo è bene intervenire tempestivamente e con decisione sulle cause che scatenano l’insufficienza venosa cronica.

Utili rimedi sono, ad esempio, i seguenti:
– Correggere le proprie abitudini alimentari (limitare l’utilizzo di sale negli alimenti e introdurre una dieta ricca di frutta e verdura)
– Mantenere il peso forma, l’obesità è un importante fattore di rischio per l’insufficienza venosa;
– Fare sport e attività fisica e ricordare di muovere spesso le gambe: i soggetti che, per motivi lavorativi, sono costretti a rimanere nella stessa posizione per lungo tempo dovrebbero muovere di tanto in tanto le gambe e sollevarsi sui polpacci, per favorire la circolazione sanguigna.

Le sane abitudini, abbinate all’utilizzo di principi naturali e integratori specifici, possono aiutare a contrastare questo fastidioso problema.

Ti possiamo consigliare…