patologie-manoTra le patologie non traumatiche a carico della mano, si riscontrano frequentemente: il cosiddetto “dito a scatto” e “la sindrome del tunnel carpale”.

Il “dito a scatto” è una tendinopatia che determina un ingrossamento dei tendini flessori delle dita tale da incastrarsi all’interno della loro stessa guaina di scorrimento. Per poter muovere il dito, che rimane in posizione piegata, il paziente è costretto a sbloccare manualmente il tendine, percependo appunto uno scatto, da cui ha origine il nome della malattia.
Nel tempo, il tendine va incontro ad un processo flogistico con progressivo aumento della limitazione funzionale e comparsa del dolore.

La sindrome del tunnel carpale è una Neuropatia Periferica generata da una compressione del nervo mediano che decorre dall’avambraccio alla mano e governa la sensibilità del pollice, indice, medio e della parte dell’anulare vicina al dito medio. Il tunnel carpale è un passaggio anatomico in cui transitano tendini, vasi sanguigni e nervi, e le cui pareti sono formate dalle ossa del carpo e da un legamento fibroso che ne chiude la volta.

In situazioni particolari, ad esempio in caso di sovraccarico funzionale del polso, può svilupparsi un edema o un’ipertrofia dei tendini con conseguente compressione del nervo mediano e comparsa di sintomi tra cui intorpidimento della mano, formicolio, disturbi funzionali.

Per entrambe le patologie si può ricorrere all’impiego di principi attivi che, prima di tutto, limitino il processo infiammatorio alleviando i sintomi come dolore e bruciore e, contemporaneamente, forniscano ai tendini o ai nervi interessati il nutrimento necessario per un graduale recupero funzionale.

Ti possiamo consigliare.. 

E anche..