corsa-articolazioni-allenamento

Con la bella stagione c’è la voglia di rimettersi in forma e molti scelgono come rimedio la corsa.

Attenzione però: “il running”, se praticato scorrettamente, potrebbe causarci problemi alle articolazioni con strappi, distorsioni, fratture e dolori.
I VANTAGGI DELLA CORSA – La corsa è un’attività fisica ideale per chi desidera dimagrire o mantenere il peso forma, in più sono notevoli i vantaggi che può dare alla salute dell’apparato cardiovascolare, grazie alla normalizzazione della pressione arteriosa, alla diminuzione dei livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue, della glicemia e all’aumento dei valori del colesterolo buono (HDL). Si tratta però di una disciplina che sottopone a un notevole carico l’apparato muscolo-scheletrico: quindi, per poter correre senza farsi male e senza che questa attività sia fonte di patologie, ci sono dei requisiti da rispettare.

COME CORRERE NEL MODO GIUSTO – Chi comincia a correre deve farlo con gradualità, alternando -all’inizio- corsa e camminata veloce e abbinando all’allenamento un adeguato riscaldamento e qualche esercizio di allungamento. Per iniziare nel migliore dei modi, serve buon tono muscolare ed elasticità articolare.

Durante la pratica sportiva, le sollecitazioni continue e non uniformi di alcune articolazioni, possono facilitare l’insorgenza di traumi:

–           Traumi da usura

–           Traumi da impatto

–           Fratture e lussazioni

–           Distorsioni

In ogni caso, il quadro clinico si caratterizza per la presenza di:

– DOLORE

– EDEMA

– GONFIORE

– EMATOMA






Ti possiamo consigliare…