persona che prova dolore ad una gamba

Dopo infortuni, traumi, distorsioni, la cosa più importante per il paziente è riprendere rapidamente le attività quotidiane.

Per questo motivo è necessario intervenire subito in maniera mirata, grazie all’impiego di principi attivi specifici, capaci di agire in sinergia per produrre risultati in tempi brevi ed evitare il rischio di organizzazione dell’edema.

L’edema è l’accumulo, a livello del tessuto interstiziale, di materiale proveniente dal microcircolo, l’essudato, ricco di liquidi, sali, proteine. Talvolta accompagnato dall’ematoma dovuto alla fuoriuscita dei globuli rossi dai capillari, e dalla presenza di infiammazione che alimenta la vasodilatazione e l’edema stesso.

A garanzia di un intervento rapido e mirato, la letteratura scientifica evidenzia l’importanza di alcuni attivi che lavorano in questa direzione:

  • Bromelina, complesso enzimatico con attività antiflogistica -poiché stimola la produzione di Citochine Antiinfiammatorie (PGI2 e PGE1)- proteolitica e antiedemigena. L’attività della Bromelina è legata, in particolar modo, alla sua titolazione espressa in GDU per grammo; quindi maggiore sarà la titolazione in GDU, maggiore sarà la sua efficacia.
  • Escina, con attività antinfiammatoria, antiedemigena e capillarotropa, da una parte blocca l’attività dei leucociti e dall’altra riduce la permeabilità dei vasi capillari e ne aumenta la resistenza, grazie all’inibizione degli enzimi elastasi e ialuronidasi.
  • Lymphaselect®formulazione brevettata del Melilotus Officinalis, il cui principio attivo è la Cumarina che stimola la muscolatura dei vasi linfatici (linfocinesi) e l’attività digestiva dei macrofagi, agevolando il drenaggio e il riassorbimento dei liquidi interstiziali in eccesso.



Ti possiamo consigliare…